Tel: 0332 604300 - E-mail: engineering@gruppobini.it - WhatsApp: 334 1145838

Imballaggi: le linee guida del Ministero per l’etichettatura ambientale

Imballaggi: le linee guida del Ministero per l’etichettatura ambientale

Dal primo gennaio sono entrate in vigore le nuove linee guida per la corretta etichettatura ambientale degli imballaggi.

Le linee guida sono il frutto del lavoro del gruppo tecnico avviato dal CONAI, Consorzio Nazionale Imballaggi, che per oltre un anno, d'intesa con il Ministero dell’Ambiente, ha raccolto le esigenze di tutti i settori produttivi e fornito supporto per l'implementazione di una normativa che ha come obiettivo primario quello di migliorare la qualità della raccolta differenziata degli imballaggi e aumentare la consapevolezza dei consumatori rispetto al destino finale di questi materiali quando diventano rifiuti.

Ecco qui di seguito le principali novità introdotte dalla normativa.

Etichettatura ambientale: che tipo di imballaggio?

  • Tutti gli imballaggi dovranno riportare il codice alfanumerico che ne specifichi la composizione, siano essi primari, secondari o terziari
  • L’etichettatura ambientale degli imballaggi serve a rendere chiaro come poterli smaltire correttamente nel loro fine vita. Si rende obbligatorio per tutti i packaging destinati al cliente finale (B2C).
  • Sono esclusi dalla normativa gli imballaggi B2B, cioè quelli destinati al canale industriale o commerciale

Tutti gli imballaggi, senza distinzione, devono indicare invece l loro composizione, a prescindere che siano destinati a clienti individuali, industrie o canali commerciali.

Modalità apposizione codifica materiali ed etichettatura ambientale

In merito alle modalità di apposizione delle informazioni riguardanti sia la composizione sia l’etichettatura ambientale, oltre che all’apposizione fisica sull’imballaggio è possibile utilizzare anche canali digitali quali, ad esempio, App, QR code, siti web ecc…, indipendentemente dalla tipologia di utilizzatore dell’imballaggio (B2B o B2C).

Nel caso di utilizzo di canali digitali, occorre rendere note e facilmente accessibili all’utente le istruzioni per recuperare tali informazioni: questi strumenti digitali devono rimandare ad una pagina web appositamente dedicata a veicolare i contenuti dell’etichettatura riguardanti lo specifico imballaggio. Viene pertanto consigliato di segnalare su questi canali, in modo evidente, l’imballaggio in questione.

Fonte: https://www.puntosicuro.it/gestione-rifiuti-C-122/linee-guida-per-l-etichettatura-ambientale-degli-imballaggi-AR-23005/?utm_source=newsletter&utm_medium=email&utm_content=6&utm_campaign=nl20230211%2BPuntoSicuro%3A+il+meglio+della+settimana%21&iFromNewsletterID=4772

Ultime notizie

Pacchetto sicurezza sul lavoro: innovazioni e misure di salvaguardia

Pacchetto sicurezza sul lavoro: innovazioni e misure di salvaguardia

Il Consiglio dei Ministri ha recentemente approvato uno schema di decreto-legge inerente all'attuazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), che include un pacchetto di misure volte a potenziare la sicurezza sul lavoro. Queste novità mirano a migliorare la qualificazione, introdurre la "patente a crediti", regolare gli appalti e intensificare le ispezioni.

Leggi tutto...

Misure tecnico-strutturali per l'uso sicuro dei carrelli elevatori

Misure tecnico-strutturali per l'uso sicuro dei carrelli elevatori

La scheda di Infor.mo. delinea le strategie per un utilizzo sicuro dei carrelli elevatori, focalizzandosi sulle misure preventive di natura tecnico-strutturale. Queste misure sono cruciali per mitigare i rischi di infortuni e migliorare la sicurezza sul luogo di lavoro. In questo contesto, vengono esaminate varie aree, tra cui viabilità, interferenze, percorsi, radar, accessori, ricarica e DPI (Dispositivi di Protezione Individuale).

Leggi tutto...

Assegno di inclusione 2024: pagamenti di marzo e modello ADI-COM

Assegno di inclusione 2024: pagamenti di marzo e modello ADI-COM

Con il messaggio 1090 del 14 marzo 2024, l'INPS rende noto le ultime aggiornamenti riguardanti l'Assegno di Inclusione (ADI), focalizzato sul supporto alle famiglie economicamente svantaggiate con anziani e disabili a carico.

Leggi tutto...

Vuoi essere informato sulle ultime novità o ricevere in anteprima offerte e promozioni?

Iscriviti alla newsletter!

Tel: 0332 604300 - E-mail: engineering@gruppobini.it - WhatsApp: 334 1145838

Studio Bini Engineering - P. IVA 02712760129 - Via per Caravate, 1 - 21036 - Gemonio (VA)

Informativa privacy  |  Area riservata  |  Contatti