Tel: 0332 604300 - E-mail: engineering@gruppobini.it - WhatsApp: 334 1145838

Sicurezza: l'obbligo a carico del datore di lavoro

Sicurezza: l'obbligo a carico del datore di lavoro

Il datore di lavoro è la figura su cui ricade la responsabilità in caso di infortuni se non causati da condotte anomale, atipiche, imprevedibili ed eccezionali che siano causa esclusiva dell’evento dannoso.

La condotta abnorme del lavoratore sarà dunque l’unica causa possibile di interruzione del nesso causale tra prevenzione, protezione dell’imprenditore e l’evento infortunistico.

In generale però il Legislatore valuta il datore di lavoro sempre responsabile in quanto omette di adottare tutte le necessarie misure protettive, incluse quelle che possano causare infortuni derivanti la condotta colposa del lavoratore.

Sicurezza e datore di lavoro: case history

Un dipendente ha citato la società appaltatrice e la società committente a seguito di un infortunio.

Mentre stava movimentando un carroponte durante il sollevamento di lastre da 3200Kg tramite telecomando, il lavoratore è stato colpito da una di esse a causa di un’oscillazione del carico.

Il dipendente stava sostando nella zona di movimentazione e non in quella sicura, delimitata da strisce colorate sul pavimento.

Sia il tribunale che la Corte d’appello hanno respinto la richiesta risarcitoria del collaboratore.

Il ricorso e la decisione finale

Durante il ricorso l’infortunato ha lamentato la mancata vigilanza da parte del datore di lavoro in quanto le misure preventive adottate sono risultate inidonee ad impedire l’accesso del lavoratore nelle aree “ a rischio residuo”.

Sarebbe stato quindi opportuno che il datore di lavoro avesse inserito barriere fisiche o ostacoli che ne impedissero il passaggio.

La sentenza della Suprema Corte ha accolto la richiesta del ricorrente, ritenendo che la sentenza d’appello non abbia rispettato i principi elaborati dalla giurisprudenza della Suprema Corte.

Fonte: https://www.puntosicuro.it/sentenze-commentate-C-103/l-obbligo-di-sicurezza-a-carico-del-datore-di-lavoro-AR-21823/?utm_source=newsletter&utm_medium=email&utm_content=3&utm_campaign=nl20220813%2BPuntoSicuro%3A+il+meglio+della+settimana%21&iFromNewsletterID=4468

Ultime notizie

Gender Gap: l'Italia e il divario di genere

Gender Gap: l'Italia e il divario di genere

Durante la sua 63esima edizione il World Economic Forum (WEF) ha presentato il Gender Gap Report 2022 e la classifica dei Paesi del mondo in merito alla disparità di genere.

Leggi tutto...

Inadeguatezza del POS: le responsabilità del datore di lavoro

Inadeguatezza del POS: le responsabilità del datore di lavoro

L’acronimo POS sta per Piano Operativo di Sicurezza e rappresenta il piano di valutazione rischi inerenti ai cantieri edili. Questo importante documento deve contenere un elenco aggiornato e più dettagliato rispetto a quello presente nel PSC (Piano di Sicurezza e Coordinamento) rispetto all’individuazione di tutte le misure preventive, protettive ed integrative da adottare in cantiere.

Leggi tutto...

Benessere animale: pubblicato il Decreto Ministeriale sulla norma unica di riferimento

Benessere animale: pubblicato il Decreto Ministeriale sulla norma unica di riferimento

Risale a pochi giorni fa la pubblicazione del Decreto interministeriale riguardante il benessere animale approvato dalla Conferenza Stato-Regioni.

Leggi tutto...

Per maggiori informazioni o per conoscere in che modo possiamo aiutarti

Contattaci adesso!

Tel: 0332 604300 - E-mail: engineering@gruppobini.it - WhatsApp: 334 1145838

Studio Bini Engineering - P. IVA 02712760129 - Via per Caravate, 1 - 21036 - Gemonio (VA)

Informativa privacy  |  Area riservata  |  Contatti