Tel: 0332 604300 - E-mail: engineering@gruppobini.it - WhatsApp: 334 1145838

  • Home
  • News
  • Safety
  • Radiazioni ionizzanti di origine naturale: gli aggiornamenti normativi
Radiazioni ionizzanti di origine naturale: gli aggiornamenti normativi

Radiazioni ionizzanti di origine naturale: gli aggiornamenti normativi

Rocce, terreno, acqua, aria producono radionuclidi primordiali presenti in traccia. Partendo da questo presupposto, è importante comprendere e tener conto delle implicazioni del contatto da radiazioni ionizzanti di origine naturale nell’ambito della sicurezza sul lavoro.

Radiazioni ionizzanti di origine naturale: il quadro legislativo

La cornice normativa del Legislatore è rappresentata dal Decreto Legislativo 101/2020, arricchito da svariati e recenti interventi di approfondimento.

Più in particolare, l’intervento “Radiazioni ionizzanti di origine naturale: la sezione del PAF ed i recenti aggiornamenti normativi”, a cura di Rosabianca Trevisi (Laboratorio Rischio Agenti Cancerogeni e Mutageni – DiMEILA - INAIL Settore Ricerca e Certificazione - Centro Ricerche INAIL – Monteporzio Catone RM), ricorda che, per favorire una corretta applicazione della normativa di radioprotezione, all’interno del Portale Agenti Fisici (PAF) è stata creata la sezione “Radiazioni ionizzanti da sorgenti naturali”.

La nuova sezione riporta alcuni obiettivi:

  • “Rendere disponibile all’utenza (stakeholders) un sistema integrato di strumenti tecnici, formativi e informativi”;
  • “Favorire una piena e corretta applicazione della nuova legge sia da parte delle aziende che delle figure di supporto all’esercente/datore di lavoro, e alle figure chiamate a svolgere vigilanza e di controllo”.

Radiazioni ionizzanti di origine naturale: l’impiego dei materiali sul luogo di lavoro

Il titolo IV capo 2 del decreto legislativo 101/2020 ha portato diverse novità rispetto all’uso di materiali contenenti radiazioni ionizzanti di origine naturale.

Prima di tutto, si offre una definizione univoca di taluni materiali.

Il Legislatore parla di NORM (Naturally Occurring Radioactive Material) definiti come:

quei materiali abitualmente non considerati radioattivi ma che possono contenere elevate concentrazioni di radionuclidi naturali per cui sono considerati di interesse dal punto di vista della protezione dei lavoratori e del pubblico”.

L’articolo 20 poi si sofferma sui campi di applicazione:

Le disposizioni (…)

si applicano alle pratiche nelle quali la presenza di sorgenti di radiazioni ionizzanti di origine naturale determina un livello di esposizione dei lavoratori o degli individui della popolazione che non può essere trascurato sia dal punto di vista della radioprotezione e dell’ambiente e che si svolgono nell’ambito dei settori industriali di cui all’all. II”, che comportano:

  1. l’uso o lo stoccaggio di materiali che contengono radionuclidi di origine naturale
  2. la produzione di residui o di effluenti che contengono radionuclidi di origine naturale”

Fonte: https://www.puntosicuro.it/rischi-fisici-C-36/il-d.lgs.-101/2020-le-radiazioni-ionizzanti-di-origine-naturale-AR-22149/?utm_source=newsletter&utm_medium=email&utm_content=6&utm_campaign=nl20220625%2BPuntoSicuro%3A+il+meglio+della+settimana%21&iFromNewsletterID=4380

Ultime notizie

Progettista, responsabile e direttore lavori: chi sono e cosa fanno per garantire la sicurezza in cantiere

Progettista, responsabile e direttore lavori: chi sono e cosa fanno per garantire la sicurezza in cantiere

Quando si apre un cantiere si deve organizzare al meglio l’organico di tutte le figure che ruoteranno intorno allo sviluppo dei lavori al fine di garantire la massima sicurezza.

Leggi tutto...

Rischio microclimatico: le nuove indicazioni operative

Rischio microclimatico: le nuove indicazioni operative

Il quadro normativo è identificato nel Decreto Legislativo 81/2008; più in particolare l’articolo 181. Proprio tra queste righe si parla del rischio di esposizione da agenti fisici in relazione ad agenti connessi al rischio microclimatico.

Leggi tutto...

Bonus edilizi: efficientamento energetico e ristrutturazione casa; tutto quello che c’è da sapere

Bonus edilizi: efficientamento energetico e ristrutturazione casa; tutto quello che c’è da sapere

Si chiamano bonus edilizi e sono una serie di agevolazioni ed incentivi che vengono riconosciuti a coloro che decidono di apportare migliorie alla propria abitazione.

Leggi tutto...

Per maggiori informazioni o per conoscere in che modo possiamo aiutarti

Contattaci adesso!

Tel: 0332 604300 - E-mail: engineering@gruppobini.it - WhatsApp: 334 1145838

Studio Bini Engineering - P. IVA 02712760129 - Via per Caravate, 1 - 21036 - Gemonio (VA)

Informativa privacy  |  Area riservata  |  Contatti