Tel: 0332 604300 - E-mail: engineering@gruppobini.it - WhatsApp: 334 1145838

  • Home
  • News
  • Safety
  • Controllo della produzione in fabbrica: il quadro normativo

Controllo della produzione in fabbrica: il quadro normativo

Controllo della produzione in fabbrica: il quadro normativo

Si intitola Approvazione delle nuove norme tecniche per le costruzioni ed è il Decreto Ministeriale del 17 gennaio 2018.

Questo quadro normativo è il vero punto di riferimento per quanto riguarda i sistemi di controllo della produzione per impianti industriali relativi alla produzione di:

  • calcestruzzo preconfezionato;
  • elementi prefabbricati strutturali non coperti da norma armonizzata;
  • impianti di presagomatura;
  • carpenterie metalliche (centri di trasformazione dell’acciaio)

Il Legislatore, nell’ottica di una sempre più stringente attenzione ai temi della sicurezza sul lavoro, ha regolamentato gli impianti che, secondo il DM 17/07/2018, devono dotarsi di un sistema di controllo della produzione per garantire la presenza ed il mantenimento di alcuni requisiti previsti.

Controllo della produzione: casi particolari

Il quadro normativo è uguale per tutti gli impianti industriali, ma ci sono alcuni campi che richiedono un’attenzione ancora più specifica.

Per le carpenterie metalliche, ad esempio, è richiesta la certificazione secondo le parti 1,2,3 e 4 UNI EN ISO 3834. La certificazione è volta a fornire i requisiti di qualità necessari per la saldatura.

In questi paragrafi sono inoltre evidenziati le modalità e gli accorgimenti da attivare per mantenere gli standard nel tempo, sia in officina che in cantiere.

Altro settore con normative ulteriori è quello dei lavori stradali: essi richiedono la certificazione del controllo di produzione del misto cementato, per il quale ICMQ ha creato un apposito schema di certificazione in conformità all´ Annex ZA della norma 14227-1 Miscele legate con leganti idraulici – Specifiche – Parte 1: Miscele legate con cemento per fondi e sottofondi stradali.

Questo sistema di controllo del processo di fabbricazione deve essere in sintonia con le norme UNI EN ISO 9001 e certificato da parte di un organismo terzo indipendente.

Fonte: https://www.icmq.it/materiali-prodotti/certificazione-controllo-produzione-fabbrica-fpc.php

Ultime notizie

Radiazioni ionizzanti di origine naturale: gli aggiornamenti normativi

Radiazioni ionizzanti di origine naturale: gli aggiornamenti normativi

Rocce, terreno, acqua, aria producono radionuclidi primordiali presenti in traccia. Partendo da questo presupposto, è importante comprendere e tener conto delle implicazioni del contatto da radiazioni ionizzanti di origine naturale nell’ambito della sicurezza sul lavoro.

Leggi tutto...

Emission trading: cos’è e a cosa serve

Emission trading: cos’è e a cosa serve

Il termine nasce con la firma del protocollo di Kyoto. Si tratta del mercato del diritto alle emissioni in atmosfera dei gas serra.

Leggi tutto...

Sicurezza sul lavoro: aggiornamento della direttiva sull’esposizione alle sostanze tossiche per la riproduzione

Sicurezza sul lavoro: aggiornamento della direttiva sull’esposizione alle sostanze tossiche per la riproduzione

Abbiamo già affrontato il tema delle novità correlate alla Direttiva UE riguardo la tutela dei lavoratori esposti ad agenti cancerogeni o mutageni.

Leggi tutto...

Per maggiori informazioni o per conoscere in che modo possiamo aiutarti

Contattaci adesso!

Tel: 0332 604300 - E-mail: engineering@gruppobini.it - WhatsApp: 334 1145838

Studio Bini Engineering - P. IVA 02712760129 - Via per Caravate, 1 - 21036 - Gemonio (VA)

Informativa privacy  |  Area riservata  |  Contatti