Tel: 0332 604300 - E-mail: engineering@gruppobini.it - WhatsApp: 334 1145838

  • Home
  • News
  • Quality
  • Le nuove certificazioni CCPB per i Gruppi di piccoli produttori
Le nuove certificazioni CCPB per i Gruppi di piccoli produttori

Le nuove certificazioni CCPB per i Gruppi di piccoli produttori

CCPB: si tratta di un organismo di certificazione e controllo dei prodotti agroalimentari e no food ottenuti nel settore del biologico eco-compatibile eco-sostenibile.

Tra le ultime novità introdotte a livello europeo per quanto riguarda il biologico, c’è la possibilità di certificare i Gruppi di piccoli produttori oltre che di apporre il marchio BIO su prodotti precedentemente esclusi dalla certificazione.

L’opportunità di certificare nuovi prodotti deriva dal nuovo elenco indicato dall’ allegato I del reg. 2018/848.

Certificazione BIO: le caratteristiche dei Gruppi di piccoli produttori

Secondo il Testo REG.UE 848/2018, art 36.1, integrato con l’art 4 del Regolamento 279 del 2021, per essere certificati, i piccoli Gruppi devono possedere alcune caratteristiche ben precise:

  • Devono essere composti solo da agricoltori o operatori che producono alghe o animali di acquacoltura e le cui attività possono includere trasformazione, preparazione o immissione sul mercato di alimenti o mangimi.
  • Deve essere costituito da max 2.000 membri
  • Le attività devono essere svolte in prossimità geografica
  • Il Gruppo deve avere personalità giuridica
  • Sono istituite modalità di controllo interno oltre che un sistema di commercializzazione comune dei prodotti ottenuti dal Gruppo

Certificazione BIO: i nuovi prodotti

Come detto qualche riga fa, l’allegato I del reg. 2018/848 ha elencato una serie di nuovi prodotti che possono essere, per la prima volta, oggetto di certificazione.

I prodotti sono:

  • Lieviti utilizzati come alimenti o come mangimi
  • mate, granturco dolce, foglie di vite, cuori di palma, germogli di luppolo e altre parti commestibili simili di vegetali e prodotti da esse ottenuti
  • sale marino e altri sali per alimenti e mangimi
  • bozzoli di bachi da seta atti alla trattura
  • gomme e resine naturali
  • cera d’api
  • oli essenziali
  • turaccioli di sughero naturale, non agglomerati, e senza leganti
  • cotone, non cardato né pettinato
  • lana, non cardata né pettinata
  • pelli gregge e non trattate
  • preparati erboristici tradizionali a base vegetale

Fonte: https://www.ccpb.it/blog/2022/03/03/ccpb-autorizzato-certificazione-gruppo-nuovi-prodotti/

Ultime notizie

Gender Gap: l'Italia e il divario di genere

Gender Gap: l'Italia e il divario di genere

Durante la sua 63esima edizione il World Economic Forum (WEF) ha presentato il Gender Gap Report 2022 e la classifica dei Paesi del mondo in merito alla disparità di genere.

Leggi tutto...

Inadeguatezza del POS: le responsabilità del datore di lavoro

Inadeguatezza del POS: le responsabilità del datore di lavoro

L’acronimo POS sta per Piano Operativo di Sicurezza e rappresenta il piano di valutazione rischi inerenti ai cantieri edili. Questo importante documento deve contenere un elenco aggiornato e più dettagliato rispetto a quello presente nel PSC (Piano di Sicurezza e Coordinamento) rispetto all’individuazione di tutte le misure preventive, protettive ed integrative da adottare in cantiere.

Leggi tutto...

Benessere animale: pubblicato il Decreto Ministeriale sulla norma unica di riferimento

Benessere animale: pubblicato il Decreto Ministeriale sulla norma unica di riferimento

Risale a pochi giorni fa la pubblicazione del Decreto interministeriale riguardante il benessere animale approvato dalla Conferenza Stato-Regioni.

Leggi tutto...

Per maggiori informazioni o per conoscere in che modo possiamo aiutarti

Contattaci adesso!

Tel: 0332 604300 - E-mail: engineering@gruppobini.it - WhatsApp: 334 1145838

Studio Bini Engineering - P. IVA 02712760129 - Via per Caravate, 1 - 21036 - Gemonio (VA)

Informativa privacy  |  Area riservata  |  Contatti