Tel: 0332 604300 - E-mail: engineering@gruppobini.it - WhatsApp: 334 1145838

  • Home
  • News
  • Integrated
  • Cantiere e progettazione impianto elettrico: come gestirlo in sicurezza?
Cantiere e progettazione impianto elettrico: come gestirlo in sicurezza?

Cantiere e progettazione impianto elettrico: come gestirlo in sicurezza?

La sicurezza in edilizia è un aspetto fondamentale per garantire il benessere dei lavoratori ma, come ci racconta la cronaca, ancora troppo spesso trascurato.

Spesso infatti non si considera in modo sufficiente l’importanza dei rischi connessi alla corretta gestione degli impianti elettrici di cantiere, che possono arrivare a causare pericolosi incendi.

È l’ INAIL che torna a parlare di questo nello studio “Rischio incendio ed esplosione in edilizia. Prevenzione e procedure di emergenza”.

Il documento, nato dalla collaborazione tra INAIL e Vigili del Fuoco, non si limita a definire l’impianto elettrico da cantiere come fonte di rischio ma offre utili indicazioni pratiche per gestirlo e prevenirlo.

Impianto elettrico di cantiere: la progettazione

Per evitare incidenti ed incendi è necessario partire da una corretta progettazione dell’impianto elettrico di cantiere.

Nel documento redatto da INAIL e Vigili del Fuoco si legge infatti che:

“si consiglia di fare in modo che l’impianto elettrico di cantiere sia realizzato per soddisfare tutte le esigenze del cantiere, comprese quelle abitualmente prevedibili per le imprese subappaltanti”.

È inoltre importante, una volta realizzato l’impianto, comunicare agli operatori di cantiere le caratteristiche, le norme di sicurezza da adottare e i rischi correlati agli impianti elettrici presenti.

Sicurezza in edilizia: la protezione

Il documento prende poi in considerazione il fatto che un cantiere sia soggetto a continue “movimentazioni e variazioni”: è quindi molto importante proteggersi da sovracorrenti e sovraccarichi.

Per la protezione da sovracorrenti è necessario affidarsi a dispositivi di interruzione (siano essi interruttori o fusibili) che andranno posti a monte dei cavi.

Per quanto riguarda la prevenzione da sovraccarico invece, è affidata all’interruttore magentotermico, contenente sganciatori termici ed elettrici per prevenire sovraccarichi e cortocircuiti.

Un altro tipo di rischio da prevenire è il guasto a terra: per farlo seve dotarsi di interruttori differenziali.

Impianto elettrico da cantiere: le altre situazioni di pericolo

Oltre ai rischi trattati in precedenza, il documento INAIL, redatto con i Vigili del Fuoco, individua altri fattori di rischio incendio a cui porre attenzione in cantiere:

con specifico riferimento ai cantieri edili, tra le cause d’incendio si ritrovano con una certa frequenza

  • impianti elettrici provvisori;
  • presenza di bracieri di fortuna;
  • mozziconi di sigaretta;
  • atti vandalici ovvero incendi dolosi.

Ultime notizie

Prevenzione incendi e valutazione dei rischi: le novità normative

Prevenzione incendi e valutazione dei rischi: le novità normative

La prevenzione incendi è stato argomento al centro di importanti cambiamenti nel corso degli ultimi due anni. La principale novità normativa si riferisce all’abolizione del Decreto Ministeriale del 10 marzo 1998 Criteri generali di sicurezza antincendio e per la gestione dell’emergenza nei luoghi di lavoro.

Leggi tutto...

Trattori: sicurezza e revisione obbligatoria

Trattori: sicurezza e revisione obbligatoria

In tema di sicurezza dei trattori agricoli o forestali, la normativa è ancora lontana dall’offrire un quadro chiaro e coerente. Ecco allora che ASL e ARPA, grazie al Gruppo Tematico Macchine e Impianti, hanno redatto un documento riportante le nuove linee di indirizzo per l’attività di vigilanza sulle attrezzature, in cui una sezione è dedicata proprio ai trattori agricoli o forestali.

Leggi tutto...

Cessione del credito: dall’Agenzia delle Entrate chiarimenti su dolo e colpa grave

Cessione del credito: dall’Agenzia delle Entrate chiarimenti su dolo e colpa grave

Come e quando è possibile sanare gli errori commessi nelle comunicazioni per non perdere le agevolazioni? Quali sono i casi, in concreto, di dolo e colpa grave?

Leggi tutto...

Per maggiori informazioni o per conoscere in che modo possiamo aiutarti

Contattaci adesso!

Tel: 0332 604300 - E-mail: engineering@gruppobini.it - WhatsApp: 334 1145838

Studio Bini Engineering - P. IVA 02712760129 - Via per Caravate, 1 - 21036 - Gemonio (VA)

Informativa privacy  |  Area riservata  |  Contatti