Tel: 0332 604300 - E-mail: engineering@gruppobini.it - WhatsApp: 334 1145838

  • Home
  • News
  • Safety
  • Infortuni sul lavoro: come prevenirli grazie ad ancoraggi e reti di sicurezza
Infortuni sul lavoro: come prevenirli grazie ad ancoraggi e reti di sicurezza

Infortuni sul lavoro: come prevenirli grazie ad ancoraggi e reti di sicurezza

Reti di sicurezza: se ne sente molto parlare, ma di cosa si tratta esattamente?

Si possono definire come: “dispositivi di protezione collettiva che forniscono protezione dalle cadute dall’alto consentendo contemporaneamente alle persone di lavorare in altezza senza limitarne i movimenti”.

Non è raro, purtroppo, che l’ancoraggio delle reti di sicurezza si riveli essere un elemento di criticità, in quanto non vengono sempre rispettate con cura le indicazioni del fabbricante.

Infortuni sul lavoro: la guida Inail sulle reti di sicurezza

Ad offrire una panoramica completa ed esaustiva di tutte le norme e le accortezze necessarie per gestire gli ancoraggi in sicurezza, ci ha pensato Inail.

Con il volume “Reti di sicurezza. Guida tecnica per la scelta, l’uso e la manutenzione”, l'Istituto fornisce indirizzi operativi utili al fine di effettuare la scelta, l’uso e la manutenzione delle reti di sicurezza da utilizzare in luoghi di lavoro in cui ci sia il rischio di caduta dall’alto.

Sicurezza sul lavoro: i rischi degli ancoraggi

L’ancoraggio non è un elemento univoco: si tratta dell’insieme sinergico di struttura di supporto, ancorante ed elemento che dovrà essere fissato.

L’ancoraggio non può essere eseguito correttamente né assolvere la propria funzione al meglio a causa di:

  • non adeguata configurazione del sistema
  • cedimento e/o rottura dei componenti e/o della struttura di supporto
  • disassemblaggio dei componenti
  • eccessiva deformazione dei componenti, oltre a quella prevista, e/o della struttura di supporto
  • danneggiamento dovuto alla corrosione dei componenti e/o della struttura di supporto
  • danneggiamento dovuto all'esposizione a calore e fiamma
  • decadimento delle caratteristiche meccaniche nel tempo dei componenti e/o della struttura di supporto

Come anticipato qualche riga fa, è importante gestire una corretta esecuzione degli ancoraggi per evitare pericolosi incidenti ed infortuni sul lavoro.

Il committente dovrà riporre massima fiducia nei progettisti incaricati, che si assumono tutta la responsabilità in questo ambito: le due figure professionali sono identificate nel progettista strutturale e nel progettista degli ancoraggi.

I progettisti hanno il delicato compito di scegliere e definire la scelta degli ancoraggi, che si delinea in: 

  • ancorante meccanico
  • ancorante chimico
  • ancorante da legno
  • connettori
  • fasce a cricchetto
  • fune tirante da 15 kN utilizzata in doppia o da 30 kN singola
  • fune di accoppiamento da 7,5 kN singola”

FONTE: https://www.puntosicuro.it/rischio-cadute-lavori-in-quota-C-32/ancoraggi-reti-di-sicurezza-come-prevenire-criticita-infortuni-AR-21351/?utm_source=newsletter&utm_medium=email&utm_content=6&utm_campaign=nl20220321%2BPuntoSicuro%3A+sommario+del+21+marzo+2022&iFromNewsletterID=4203

Ultime notizie

Infortuni sul lavoro e macchine: le nuove direttive

Infortuni sul lavoro e macchine: le nuove direttive

Quando si parla di infortuni sul lavoro molto spesso si deve far riferimento alle macchine utilizzate in cantieri e fabbriche.

Leggi tutto...

Decreto FER 1 e FER 2: in arrivo le novità per favorire la transizione ecologica

Decreto FER 1 e FER 2: in arrivo le novità per favorire la transizione ecologica

Il Sottosegretario di Stato per la Transizione ecologica, Ilaria Fontana, lo ha annunciato durante un’interpellanza alla Camera: i nuovi Decreti Fer 1 e Fer 2 per lo sviluppo di fonti di energia rinnovabile sono in arrivo.

Leggi tutto...

Trabattelli: gestione e valutazione dei rischi

Trabattelli: gestione e valutazione dei rischi

Definiti anche come “ponti su ruote a torre”, i trabattelli sono attrezzature indispensabili per lavorare in altezza.

Leggi tutto...

Per maggiori informazioni o per conoscere in che modo possiamo aiutarti

Contattaci adesso!

Tel: 0332 604300 - E-mail: engineering@gruppobini.it - WhatsApp: 334 1145838

Studio Bini Engineering - P. IVA 02712760129 - Via per Caravate, 1 - 21036 - Gemonio (VA)

Informativa privacy  |  Area riservata  |  Contatti