Tel: 0332 604300 - E-mail: engineering@gruppobini.it - WhatsApp: 334 1145838

EFSA: limiti più severi per la Salmonella nelle galline ovaiole

EFSA: limiti più severi per la Salmonella nelle galline ovaiole

L'EFSA propone limiti più severi per la Salmonella nelle galline ovaiole: i casi di infezione negli esseri umani potrebbero essere dimezzati.

L'UE dovrebbe fissare limiti più severi per la presenza di Salmonella nella galline ovaiole, con l’obiettivo di dimezzare i casi di infezione di origine alimentare negli esseri umani.

Lo sostiene l’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (EFSA) in un nuovo parere, in cui sottolinea come dopo diversi anni di calo dei casi di salmonellosi nell’Ue la tendenza si sia arrestata. Nel 2017 il loro numero è sceso leggermente da 94.425 a 91.662 casi, ma negli ultimi anni la tendenza al ribasso iniziata nel 2008 si è fermata e secondo il direttore scientifico dell’Efsa, Marta Hugas, “occorrono rinnovati sforzi per continuare a far abbassare le cifre”.

La salmonellosi è la seconda malattia di origine alimentare più comune nell’UE dopo la campilobatteriosi.

Attualmente i Paesi dell’Ue sono tenuti a ridurre al 2% la proporzione di allevamenti di ovaiole infettati da determinati tipi di Salmonella. Gli esperti dell’EFSA stimano che se questo obiettivo venisse ridotto all’1%, i casi di salmonellosi trasmessi all’uomo tramite le galline ovaiole crollerebbero del 50%.

L'EFSA ha rilevato come il tasso di Salmonella sia inferiore nelle galline allevate con metodi alternativi alla gabbia

Nel loro parere, gli esperti dell’EFSA hanno valutato anche il ruolo svolto dai sistemi di allevamento delle galline ovaiole. Nell’Ue, a partire dal 2012, per motivi di benessere animale l’allevamento in batteria delle galline ovaiole è vietato. Sono consentite solo gabbie “modificate” (più spaziose delle gabbie in batteria, dotate obbligatoriamente di nido e lettiera) e metodi di stabulazione alternativi con sistemi non in gabbia (pollaio, all’aperto e biologico all’aperto).

Gli esperti rilevano che l’insorgenza di Salmonella è inferiore nelle galline allevate con sistemi di stabulazione alternativi rispetto alle gabbie, anche se le ragioni di ciò non possono essere ancora del tutto chiarite a causa della mancanza di evidenze scientifiche.

Saturno Laboratorio Analisi è a vostra disposizione per ogni chiarimento e per controllare la presenza di tale famiglia di batteri nei vostri allevamenti.

Ultime notizie

Bonus acqua potabile: guida completa per l'indicazione nel modello 730/2024

Bonus acqua potabile: guida completa per l'indicazione nel modello 730/2024

Il bonus acqua potabile rappresenta una misura mirata a promuovere l'utilizzo responsabile dell'acqua potabile e a ridurre l'impatto ambientale legato all'uso e allo smaltimento di contenitori in plastica. Il suo obiettivo principale è incentivare l'installazione di sistemi di trattamento dell'acqua per migliorarne la qualità e garantirne la sicurezza per il consumo umano.

Leggi tutto...

Quali crediti e debiti si possono compensare?

Quali crediti e debiti si possono compensare?

Il contribuente può compensare i crediti e i debiti nei confronti dei diversi enti impositori risultanti dalla dichiarazione e dalle denunce periodiche contributive. Il versamento unitario e la compensazione riguardano i crediti e i debiti relativi alle somme riportate nella tabella che segue.

Leggi tutto...

Gli obblighi chiave del datore di lavoro: sicurezza e normative nei luoghi di lavoro

Gli obblighi chiave del datore di lavoro: sicurezza e normative nei luoghi di lavoro

Nell'ambito della gestione aziendale, la sicurezza e il rispetto delle normative nei luoghi di lavoro sono elementi essenziali per garantire un ambiente lavorativo protetto e conforme alla legge. Scopriamo insieme quali sono gli obblighi fondamentali del datore di lavoro e l'importanza di adottare pratiche sicure per la tutela dei dipendenti e il rispetto delle normative vigenti.

Leggi tutto...

Vuoi essere informato sulle ultime novità o ricevere in anteprima offerte e promozioni?

Iscriviti alla newsletter!

Tel: 0332 604300 - E-mail: engineering@gruppobini.it - WhatsApp: 334 1145838

Studio Bini Engineering - P. IVA 02712760129 - Via per Caravate, 1 - 21036 - Gemonio (VA)

Informativa privacy  |  Area riservata  |  Contatti