Tel: 0332 604300 - E-mail: engineering@gruppobini.it - WhatsApp: 334 1145838

  • Home
  • News
  • Safety
  • L'importanza della valutazione del microclima nei luoghi di lavoro
L'importanza della valutazione del microclima nei luoghi di lavoro

L'importanza della valutazione del microclima nei luoghi di lavoro

Sappiamo che il rischio microclimatico è un rischio importante e non riguarda solo gli ambienti di lavoro in cui il ciclo produttivo richiede condizioni ambientali estreme.

La valutazione del rischio microclimatico

Il documento Inail, a cura di Michele del Gaudio, Daniela Freda, Paolo Lenzuni, Pietro Nataletti e Raffaele Sabatino, affronta il tema fornendo a datori di lavoro, responsabili dei servizi di prevenzione e protezione e a coloro che si occupano di prevenzione nei luoghi di lavoro, un momento di sintesi sulle attuali conoscenze permettendo di valutare nel migliore dei modi i rischi legati alle condizioni microclimatiche.

Tuttavia il rischio microclimatico non sempre è tenuto in idonea considerazione nelle valutazioni aziendali.

Un elemento interessante è la sottolineatura che se dividiamo gli ambienti solo tra ambienti moderati e ambienti severi, si perde la distinzione fra ambienti nei quali non esistono ostacoli allo stabilirsi di condizioni di comfort ed ambienti nei quali tali ostacoli esistono. Distinzione che rappresenta un vero elemento discriminante.

"Volendo semplificare, in realtà, gli ambienti moderati o moderabili sono ambienti in cui noi possiamo trovare un discomfort che può essere considerato un fastidio per il lavoratore, con tutte le implicazioni che abbiamo detto prima. Negli ambienti invece severi si può andare incontro a situazioni in cui viene addirittura pregiudicata la vita del lavoratore. Un colpo di calore può essere una causa di un problema importante. Quindi l'approccio corretto (...) deve utilizzare la normativa che meglio risponde alle caratteristiche dell'ambiente di lavoro. (...) Ad esempio normalmente un ambiente d'ufficio non ha dei motivi specifici per svolgersi in un ambiente troppo caldo. Quindi in quel caso bisognerà fare delle operazioni che normalmente interessano la struttura. Mentre invece l'approccio per chi lavora in ambienti troppo caldi o freddi, normalmente è la riduzione dell'esposizione del lavoratore a quelle condizioni".

Studio Bini Engineering può seguirvi ed accompagnare la vostra azienda al raggiungimento di quanto obbligatorio e previsto dalle norme in vigore.

Ultime notizie

Tracciabilità rifiuti: istituito dal 13/2/2019 il nuovo Registro Nazionale

Tracciabilità rifiuti: istituito dal 13/2/2019 il nuovo Registro Nazionale

Dal 13 febbraio 2019 decorre l'istituzione del "Registro Elettronico Nazionale per la tracciabilità dei rifiuti", gestito direttamente dal MinAmbiente, che manda definitivamente in soffitta il "Sistri".

Leggi tutto...

Emergenze radiologiche: valutazioni preventive e piani di intervento

Emergenze radiologiche: valutazioni preventive e piani di intervento

La gestione della sicurezza nelle attività lavorative con radiazioni ionizzanti non richiede solamente il rispetto dei requisiti del Testo Unico in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro (D.lgs. 81/2008).

Leggi tutto...

Decreto Rinnovabili FER 1: in arrivo gli incentivi all'energia prodotta da fonti rinnovabili elettriche

Decreto Rinnovabili FER 1: in arrivo gli incentivi all'energia prodotta da fonti rinnovabili elettriche

E' al vaglio della Commissione europea il decreto Rinnovabili FER 1: incentivi per autoconsumo, fotovoltaico al posto dell'amianto e priorità agli impianti su ex discariche.

Leggi tutto...

Per maggiori informazioni o per conoscere in che modo possiamo aiutarti

Contattaci adesso!

Tel: 0332 604300 - E-mail: engineering@gruppobini.it - WhatsApp: 334 1145838

Studio Bini Engineering - P. IVA 02712760129 - Via per Caravate, 1 - 21036 - Gemonio (VA)

Informativa privacy  |  Area riservata  |  Contatti