Tel: 0332 604300 - E-mail: engineering@gruppobini.it - WhatsApp: 334 1145838

  • Home
  • News
  • Safety
  • Sicurezza sul lavoro: aggiornamento della direttiva sull’esposizione alle sostanze tossiche per la riproduzione
Sicurezza sul lavoro: aggiornamento della direttiva sull’esposizione alle sostanze tossiche per la riproduzione

Sicurezza sul lavoro: aggiornamento della direttiva sull’esposizione alle sostanze tossiche per la riproduzione

Abbiamo già affrontato il tema delle novità correlate alla Direttiva UE riguardo la tutela dei lavoratori esposti ad agenti cancerogeni o mutageni.

La Direttiva UE 2022/431 del Parlamento Europeo si sofferma sull’ampliamento del campo di applicazione rispetto alle sostanze tossiche per la riproduzione.

Alcune criticità e puntualizzazioni in merito ai temi della direttiva sono stati ripresi da una nota di Confindustria del 27 aprile 2022.

La Direttiva UE e le nuove disposizioni in materia di formazione

La formazione non deve più solo ‘essere adattata all'evoluzione dei rischi e all'insorgenza di nuovi rischi,” ma viene evidenziato il legame con l’esposizione agli agenti oggetto della direttiva, in particolare con quelli contenuti nei “farmaci pericolosi” o in caso di mutamento delle circostanze relative al lavoro.

La formazione deve poi essere periodicamente offerta nelle strutture sanitarie a tutti i lavoratori esposti agli agenti cancerogeni / mutageni/ reprotossici in particolare se sono utilizzati nuovi farmaci pericolosi che contengono tali sostanze”.

Riprendiamo il testo dell’articolo 11 con le variazioni:

1) I datori di lavoro adottano le misure atte a garantire che i lavoratori e/o i loro rappresentanti nell'azienda o nello stabilimento ricevano una formazione sufficiente e adeguata, in base a tutte le informazioni disponibili, segnatamente in forma d'informazioni e di istruzioni per quanto riguarda:

  1. i rischi potenziali per la salute, compresi i rischi supplementari dovuti al consumo di tabacco
  2. le precauzioni da prendere per evitare l'esposizione
  3. le prescrizioni in materia di igiene
  4. la necessità di indossare e impiegare equipaggiamenti e indumenti protettivi
  5. le misure che i lavoratori, in particolare quelli addetti al soccorso, devono adottare in caso di incidente e per prevenirlo

Detta formazione deve:

  • essere adattata all’evoluzione dei rischi e all’insorgenza di nuovi rischi, in particolare quando i lavoratori sono o possono essere esposti a vari o nuovi agenti cancerogeni, mutageni o a sostanze tossiche per la riproduzione, compresi quelli contenuti in farmaci pericolosi, o in caso di mutamento delle circostanze relative al lavoro,
  • essere periodicamente offerta nelle strutture sanitarie a tutti i lavoratori che sono esposti ad agenti cancerogeni, mutageni o a sostanze tossiche per la riproduzione, in particolare se sono utilizzati nuovi farmaci pericolosi che contengono tali sostanze, e
  • essere periodicamente ripetuta in altri contesti, se necessario

2) I datori di lavoro sono obbligati a informare i lavoratori sugli impianti e sui contenitori ad essi connessi che contengono agenti cancerogeni, mutageni o sostanze tossiche per la riproduzione e a provvedere a un’etichettatura univoca e chiaramente leggibile di tutti i contenitori, imballaggi e impianti contenenti agenti cancerogeni, mutageni o sostanze tossiche per la riproduzione, nonché ad apporre segnali di avvertimento chiaramente visibili.

Fonte: https://www.puntosicuro.it/rischio-cancerogeno-mutageno-C-51/direttiva-2004/37/ce-formazione-sorveglianza-documentazione-AR-22309/?utm_source=newsletter&utm_medium=email&utm_content=4&utm_campaign=nl20220611%2BPuntoSicuro%3A+il+meglio+della+settimana%21&iFromNewsletterID=4356

Ultime notizie

Progettista, responsabile e direttore lavori: chi sono e cosa fanno per garantire la sicurezza in cantiere

Progettista, responsabile e direttore lavori: chi sono e cosa fanno per garantire la sicurezza in cantiere

Quando si apre un cantiere si deve organizzare al meglio l’organico di tutte le figure che ruoteranno intorno allo sviluppo dei lavori al fine di garantire la massima sicurezza.

Leggi tutto...

Rischio microclimatico: le nuove indicazioni operative

Rischio microclimatico: le nuove indicazioni operative

Il quadro normativo è identificato nel Decreto Legislativo 81/2008; più in particolare l’articolo 181. Proprio tra queste righe si parla del rischio di esposizione da agenti fisici in relazione ad agenti connessi al rischio microclimatico.

Leggi tutto...

Bonus edilizi: efficientamento energetico e ristrutturazione casa; tutto quello che c’è da sapere

Bonus edilizi: efficientamento energetico e ristrutturazione casa; tutto quello che c’è da sapere

Si chiamano bonus edilizi e sono una serie di agevolazioni ed incentivi che vengono riconosciuti a coloro che decidono di apportare migliorie alla propria abitazione.

Leggi tutto...

Per maggiori informazioni o per conoscere in che modo possiamo aiutarti

Contattaci adesso!

Tel: 0332 604300 - E-mail: engineering@gruppobini.it - WhatsApp: 334 1145838

Studio Bini Engineering - P. IVA 02712760129 - Via per Caravate, 1 - 21036 - Gemonio (VA)

Informativa privacy  |  Area riservata  |  Contatti