Tel: 0332 604300 - E-mail: engineering@gruppobini.it - WhatsApp: 334 1145838

Bonus edilizi: le regole per detrazione in 10 anni

Bonus edilizi: le regole per detrazione in 10 anni

L'Agenzia delle Entrate in data 2 Maggio ha pubblicato sulla propria pagina Piattaforma Cessioni Crediti nuove indicazioni aggiornate sulla possibilità di detrarre alcuni bonus edilizi in 10 anni.

Ricordiamo che con l'articolo numero 132123 del 18 aprile l'Agenzia delle Entrate ha disposto: 

  • modalità di applicazione delle disposizioni di cui al comma 4, articolo 9, del decreto 18 novembre 2022, n. 176
  • di utilizzare in dieci rate annuali i crediti residui dovuti a volture o sconti in bolletta relativi a detrazioni conseguenti ad alcuni interventi

In particolare, i soggetti titolari di crediti da: 

  • Superbonus, 
  • Sismabonus 
  • e Bonus barriere architettoniche 

i crediti non utilizzati secondo la prima opzione annunciata il 31 marzo potranno essere suddivisi equamente in 10 anni.

La condizione perché ciò sia possibile è la pubblicazione della selezione dal 2 maggio attraverso la nuova funzione disponibile in un'area dedicata del sito dell'Agenzia delle Entrate.

Attenzione al fatto che la comunicazione può riguardare anche solo una parte di un credito in essere: nelle comunicazioni successive, infatti, sarà possibile rateizzare sia il resto della rata che l'eventuale altro credito ottenuto durante il periodo di attesa.

Bonus edilizi: quali crediti riguarda?

La presente modifica si applica ai crediti d’imposta relativi agli interventi agevolati da Superbonus, Sismabonus e Bonus Barriere architettoniche a seguito di opzioni di prima cessione o sconti in fattura comunicati all’Agenzia delle Entrate prima del 31 marzo 2023.

In particolare: 

  • agli anni 2022 e seguenti, per i crediti derivanti dalle comunicazioni delle opzioni per la prima cessione o lo sconto in fattura inviate all’Agenzia delle Entrate fino al 31 ottobre 2022, relative al Superbonus;
  • agli anni 2023 e seguenti, per i crediti derivanti dalle comunicazioni inviate all’Agenzia delle Entrate dal 1° novembre 2022 al 31 marzo 2023, relative al Superbonus, nonché dalle comunicazioni inviate fino al 31 marzo 2023, relative al Sismabonus e al Bonus barriere architettoniche.

Bonus edilizi: i beneficiari

Secondo la normativa delle Entrate, fornitori e cessionari potranno comunicare all'Agenzia la loro volontà di scegliere un pagamento a lungo termine - piuttosto che il piano originario - semplicemente visitando l'area dedicata del sito dell'Agenzia, dove è stata attivata una nuova funzionalità nella “Piattaforma Trasferimento Crediti”.

In particolare, a pagina 27 delle istruzioni di incasso, si precisa che attraverso la funzione “pagamento aggiuntivo”, gli utenti possono rivolgersi all'Agenzia delle Entrate per applicare le disposizioni di cui all'articolo 9, comma 4, decreto n. 11/2014/TT-BTC . 176 nel 2022, consentendo di dividere in dieci rendite la restante quota di rendita non utilizzata di alcuni crediti derivanti da premi di costruzione.

Ultime notizie

Pacchetto sicurezza sul lavoro: innovazioni e misure di salvaguardia

Pacchetto sicurezza sul lavoro: innovazioni e misure di salvaguardia

Il Consiglio dei Ministri ha recentemente approvato uno schema di decreto-legge inerente all'attuazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), che include un pacchetto di misure volte a potenziare la sicurezza sul lavoro. Queste novità mirano a migliorare la qualificazione, introdurre la "patente a crediti", regolare gli appalti e intensificare le ispezioni.

Leggi tutto...

Misure tecnico-strutturali per l'uso sicuro dei carrelli elevatori

Misure tecnico-strutturali per l'uso sicuro dei carrelli elevatori

La scheda di Infor.mo. delinea le strategie per un utilizzo sicuro dei carrelli elevatori, focalizzandosi sulle misure preventive di natura tecnico-strutturale. Queste misure sono cruciali per mitigare i rischi di infortuni e migliorare la sicurezza sul luogo di lavoro. In questo contesto, vengono esaminate varie aree, tra cui viabilità, interferenze, percorsi, radar, accessori, ricarica e DPI (Dispositivi di Protezione Individuale).

Leggi tutto...

Assegno di inclusione 2024: pagamenti di marzo e modello ADI-COM

Assegno di inclusione 2024: pagamenti di marzo e modello ADI-COM

Con il messaggio 1090 del 14 marzo 2024, l'INPS rende noto le ultime aggiornamenti riguardanti l'Assegno di Inclusione (ADI), focalizzato sul supporto alle famiglie economicamente svantaggiate con anziani e disabili a carico.

Leggi tutto...

Vuoi essere informato sulle ultime novità o ricevere in anteprima offerte e promozioni?

Iscriviti alla newsletter!

Tel: 0332 604300 - E-mail: engineering@gruppobini.it - WhatsApp: 334 1145838

Studio Bini Engineering - P. IVA 02712760129 - Via per Caravate, 1 - 21036 - Gemonio (VA)

Informativa privacy  |  Area riservata  |  Contatti